Cattedrale - Bed and Breakfast Kemonia

B
ed and
B
reakfast
K
emonia
Vai ai contenuti

Menu principale:

La cattedrale
                                                                                                                                                                                                

La maestosa Cattedrale normanna di Palermo spicca nel panorama urbano del-I'alto Cassaro, appena fuori I'area della Galka centro propulsore della cultura e delpotere regio di età normanna. Secondo la tradizione, nell'area dove sorge oggi la Cattedrale, esisteva già nel IV secolo un santuario cimiteriale dove nel VI secolo venne eretta una basilica, trasformata in moschea nel periodo arabo (IX secolo). Narra il Malaterra che nel 1072, dopo la conquista normanna di Palermo, la moschea fu restituita al culto cristiano, Duomoriconfigurata come chiesa e affidata al vescovo Nicodemo. Sotto il regno di Guglielmo II l'edificio fu ricostruito per iniziativa dell'arcivescovo palermitano Gualtiero, in carica dal 1169 al 1190. Luogo di culto, fortezza e mausoleo, la Cattedrale gualteriana si sviluppa su un impianto basilicale a tre navate che immette in un eminente santuario triabsidato e dotato di transetto. Si accede alla chiesa tramite il quattrocentesco portico meridionale in stile gotico-catalano. La colonna all'estrema sinistra del portico reca sul fusto un'iscrizione araba,testimonianza tipica del reimpiego di elementi architettonici di età islamica nel periodo normanno. All' interno la Cattedrale di Palermo spicca per I' inconsueta lunghezza delle navate, di cui quella centrale è coperta da volte a botte. Ripetute manomissioni susseguite nel corso dei secoli, hanno modificato infatti l'originaria conformazione normanna. Il rigoroso ordine stereometrico dei volumi, tipico dell'architettura arabo-normanna,è maggiormente percepibile nella concezione esterna della chiesa. L'orientamento della costruzione gualteriana, con la sua consistente lunghezza, fu subordinata al collegamento della fabbrica con il torrione occidentale che conferisce alla costruzione, insieme ai camminamenti situati nelle mura esterne, I'aspetto di fortezza. Elementi costitutivi dei percorsi alti del sistema di difesa sono anche le coppie di torri sul lato est ed ovest, che si presentano oggi più alte rispetto al corpo parallelepipedo che le contraddistingueva in età gualteriana. Di notevole rilevanza è anche la decorazione a tarsie laviche delle superfici murarie esterne, la cui bicromia, data dall'accostamento di diversi materiali, è tipica della Sicilia normanna.
 
Cell. +39 3291757509
E-mail. info@kemonia.com

Copyright 2017. All rights reserved.

Torna ai contenuti | Torna al menu